NELLA VITA CI VUOLE... ORECCHIO!

Affrontiamo una questione decisamente frequente: le otiti esterne nel cane.
vacanza con gli animali

In vacanza ci si rilassa, si vivono esperienze nuove e stimolanti e ci si dimentica degli impegni a casa..non dei nostri amici a quattro zampe però! Fanno parte della famiglia e un bel viaggio se lo meritano anche loro. Assicuriamoci però di portare tutto il necessario e di avere i documenti in regola.

Innanzitutto la legislazione. Per viaggiare i cani (così come gatti e furetti) devono essere dotati, secondo il regolamento CE 998 del 2003, di un passaporto individuale rilasciato dall'asl territoriale competente. Per ottenerlo è sufficiente l'identificazione dell'animale e la sua iscrizione all'anagrafe nazionale.

L'identificazione mediante microchip per il cane è obbligatoria anche sul territorio italiano (legge 281 del 1991).

E' sempre bene preoccuparsi per tempo anche delle eventuali regolamentazioni speciali della meta che si vuole raggiungere, ogni paese ha una propria legislazione in merito agli spostamenti degli animali da compagnia! Per uscire dall'Italia è inoltre richiesta la vaccinazione antirabbica, che andrà effettuata e registrata sul passaporto almeno un mese prima della partenza. Vaccinazioni aggiuntive o precauzioni per prevenire ulteriori malattie infettive non sono previste dalla legge, ma sono ugualmente consigliate; vi forniremo tutte le informazioni riguardanti ciò da cui è opportuno proteggere i vostri amici animali durante il viaggio.

Svolte le formalità, bisogna preparare la valigia. Un piccolo kit per il viaggiatore a quattro zampe tornerà sempre utile anche nelle brevi gite fuori porta ed essenzialmente è composto da:
- Ciotole portatili di plastica (si trovano facilmente in commercio)
- Borraccia d' acqua fresca (fondamentale averla sempre disponibile!)
- Sacchetti per la raccolta delle feci
- Snack da utilizzare come premio (per rafforzare atteggiamenti positivi).
E' bene premiare il nostro amico, sia con snack che con coccole, soprattutto quando siamo in viaggio insieme e si dimostra tranquillo. Attenzione però a non esagerare: i premi sono integrazioni della razione di mangime giornaliera, non un sostituto. Scegliamo prodotti studiati appositamente per questo scopo e non avanzi della nostra cucina, ed inoltre regoliamo la quantita di cibo quotidiana anche in base all'utilizzo degli snack.
- Collare dotato di medaglietta o spazio per i dati del proprietario
- Mangime (ciò che viene solitamente utilizzato)
- Evenutali farmaci o antiparassitari da somministrare

Se si viaggia in macchina per lungo tempo bisogna programmare delle soste per far sgranchire il nostro compagno. Non lasciare MAI l'animale da solo in auto d'estate! Neanche per una commissione veloce e nemmeno se la macchina viene lasciata all'ombra. Anche solo qualche minuto potrebbe essergli fatale. Ok, passaporto c'è, kit da viaggio anche...prima di partire manca solo l'ultima accurata visita medica al nostro fidato amico, per accertarci del suo stato di salute e consigliare eventuali precauzioni aggiuntive.

Ecco il link alla pagina ufficilale del ministero della salute relativa agli spostamenti con animali:
http://www.salute.gov.it/portale/temi/p2_5.jsp?area=cani&menu=viaggiare

Buone vacanze!

A cura di: Alice Rostagno - Veterinario, Torino